CORONAVIRUS

Paolo Brosio: "L'eucarestia poteva essere data con guanti e mascherine"

Paolo Brosio condivide il suo pensiero sull'emergenza coronavirus a Live-Non è la d'Urso

Condividi
In collegamento con lo studio di Live-Non è la d’Urso, Paolo Brosio esprime il suo pensiero sul regolamento delle funzioni religiose durante l’emergenza sanitaria legata al coronavirus.

“Io penso che l’eucarestia, con delle selezioni con poche persone con guanti e mascherine, poteva essere concessa dato che si va dal tabaccaio e si gioca la schedina”, afferma Paolo Brosio che aggiunge, “Si può andare in altri luoghi e non si può prendere l’eucarestia con i guanti”.

Gli altri ospiti in studio e Barbara d’Urso non condividono l’opinione espressa da Brosio. “Si deve pregare in casa, Lo ha detto anche oggi Papa Francesco nell’Angelus”, dichiara Valeria Marini

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
23 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154