DIBATTITO

Paolo Brosio e gli abusi dei preti: "Le mie parole mal interpretate"

L'intervento di Paolo Brosio a Live - Non è la d'Urso fa discutere: ecco la risposta del giornalista

Condividi
"Ribadisci sempre la storia di quella che ha baciato il parroco: chi se ne frega. Io non sono per coprire, denunciamola". A Live - Non è la d'Urso si parla degli scandali nella chiesa, e l'attrice Serena Grandi racconta di quando il parroco, da bambina, la costringeva a baciarsi con un'amichetta. Paolo Brosio sbotta con un chi se ne frega, e viene duramente attaccato dagli altri ospiti.

È lo stesso giornalista, successivamente, a chiarire la sua posizione. "Di fronte all'ennesimo racconto dello stesso episodio [...] mi è uscito proprio dal cuore la parola chi se ne frega, ma non per coprire bensì per rimarcare l’inutilità dello stesso racconto se poi non si procede con la denuncia facendo nomi e cognomi. Nella stessa serata più volte ho ribadito la necessità che si faccia piazza pulita nelle competenti sedi giudiziarie di quei preti o di quelle suore, o di quei vescovi che si rendono veramente colpevoli di atti gravi. Non sono però d’accordo di sparare nel mucchio e di sostenere delle accuse che non siano fondate su denuncia circostanziate e indagini serie ma episodi raccontati per alzare il polverone che finisce per coinvolgere la stragrande maggioranza di una chiesa che considero santa e sacra, da rispettare e da difendere".

Guarda il duro scontro tra Paolo Brosio, Barbara d'Urso, Vladimir Luxuria e Serenza Grandi a Live - Non è la d'Urso nel video qui sopra.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
12 novembre 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154