LIVE - NON È LA D'URSO

Paola Caruso, dall'incontro con la mamma biologica al test del dna

La toccante storia della showgirl, che dopo tante ricerche ha potuto riabbracciare la sua madre biologica

Condividi
L’incontro con la madre biologica durante Live - Non è la d'Urso e la conferma arrivata grazie al test del dna hanno fatto vivere a Paola Caruso una gioia indescrivibile dopo lunghi anni di ricerche e sofferenza. Ma per comprendere meglio tutto ciò che la showgirl ha dovuto affrontare in questo periodo, riviviamo la sua storia.

L'arrivo della fama
Nata a Catanzaro il 17 gennaio 1985, Paola Lucia Caruso scopre all'età di tredici anni di essere stata adottata e una volta diventata famosa rivelerà di non essere mai riuscita, nel corso degli anni, a ritrovare i suoi genitori biologici. Dopo la laurea in Giurisprudenza, diventa nota al grande pubblico nei panni della “Bonas” di Avanti un altro!, dove la sua bellezza e la sua spontaneità le permettono di diventare uno dei personaggi più amati del game-show di Canale 5.
Archiviata la longeva esperienza nel preserale condotto da Paolo Bonolis, la showgirl calabrese partecipa all'undicesima edizione de L’isola dei famosi, classificandosi al quarto posto. L'esperienza in Honduras fa emergere il carattere forte e deciso di Paola Caruso, che dopo il reality compare spesso come opinionista nei programmi pomeridiani di Barbara d’Urso. Qui, nel 2018, rivelerà in esclusiva di aver incontrato l’imprenditore Francesco Caserta, definendolo "l'uomo della sua vita".
La gravidanza
La loro avventura amorosa procede a gonfie vele per diversi mesi, fino alla notizia della gravidanza: durante le riprese di Pechino Express 7, programma al quale partecipa insieme a Tommaso Zorzi, Paola Caruso scopre infatti di essere incinta. Il suo compagno Francesco sembra inizialmente entusiasta per la notizia, ma in un secondo momento – stando alle testimonianze della showgirl – prende le distanze dalla donna. Paola decide di portare avanti la gravidanza da sola e il 2 marzo 2019 dà alla luce Michelino.

Ma le belle notizie non sono finite. A Live – Non è la d'Urso una donna di nome Imma si riconosce nella storia di Paola e scrive alla redazione del programma: ritiene di essere la madre biologica della showgirl. Imma rivela di essere stata ingannata al momento del parto, quando genitori e medici le avrebbero fatto credere che la neonata fosse morta prematuramente, nascondendo così lo scandalo di una relazione segreta con un famoso calciatore.
Il test del dna
Le due donne si incontrano e davanti alle telecamere compiono tutti i passi necessari per confermare l'ipotesi. Il risultato del test del dna, letto in diretta durante Live – Non è la d'Urso, conferma la parentela. Nel programma di Barbara d'Urso, Paola Caruso ha quindi l'occasione di conoscere anche la sorellastra, prima vera artefice del riavvicinamento con Imma, e sempre in televisione avviene l'incontro tra la madre biologica e quella adottiva, Wanda.

Il rifiuto del presunto padre biologico
Una volta riunita parte della famiglia, iniziano le ricerche per risalire anche al padre biologico, del quale non viene mai rivelata pubblicamente l’identità. Le telecamere di Live – Non è la d'Urso riescono a intercettare l’uomo indicato dalla stessa Imma, ma quest’ultimo si ritiene del tutto estraneo ai fatti e prende le distanze da qualunque ipotesi di paternità.
Un anno, insomma, particolarmente intenso per Paola Caruso, abbandonata dal compagno durante la gravidanza e tornata a sorridere prima con la nascita del figlio Michelino e poi grazie al toccante incontro con la madre biologica, dalla quale non vuole più separarsi. Con la speranza di poter riabbracciare, un giorno non troppo lontano, anche il suo vero padre, Paola si è spostata in Sardegna per concedersi una vacanza con il figlio, immortalando sui social gli istanti più significativi della loro avventura.
31 luglio 2019
Copyright © 1999-2019 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154