L'INTERVISTA

Novara, l'aggressione a Rosa e Ambra: "Tutto questo nasce per l’omofobia"

Rosa e Ambra, ospiti di Live-Non è la d'Urso, raccontano il pestaggio che hanno subito a Novara dai loro vicini di casa

Condividi
A Live-Non è la d’Urso, Rosa e Ambra sostengono che il pestaggio ai loro danni sia stato a sfondo omofobo. A Novara, le due ragazze di 22 e 29 anni sono state picchiate dai vicini di casa con pugni e calci e raccontano la loro versione dei fatti a Barbara d’Urso: “Tutto questo nasce per l’omofobia. È da tempo che ci offendono, che ci danno delle lesbiche di m***".

Barbara d'Urso legge anche la versione degli aggressori secondo la quale una delle due ragazze avrebbe avuto un coltello in mano. “Barbara tutti hanno paura di loro qui”, afferma Rosa, “Bisogna avere paura di amare? Dobbiamo essere liberi di amare”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
20 settembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154