L'INTERVISTA

Le scuse di Fausto Leali: “Ho sbagliato, ma non sono razzista”

Ospite di Live-Non è la d’Urso, il cantante parla per la prima volta dopo la sua squalifica dal Grande Fratello Vip

Condividi
Dopo la sua squalifica dalla casa del Grande Fratello Vip per alcune affermazioni razziste, Fausto Leali parla per la prima volta nello studio di Live-Non è la d'Urso: “Sapevo che quel termine non si usava più. A me hanno chiamato 55 anni il n***o bianco. Io ed Enock abbiamo legato subito, lui è bresciano come me e lui mi coccolava molto. Io non sono riuscito a chiedergli scusa, ma lui mi ha perdonato prima di uscire".

Il cantante chiede scusa a tutte le persone che si sono sentite offese per le sue parole: “Ho accettato la squalifica. Un secchio di acqua gelata addosso. Io non sono né fascista né razzista. Ho sbagliato, ma non sono razzista".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
18 ottobre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154