LA RIVELAZIONE

Giangavino Sulas: “Patrizia De Blanck è stata adottata e potrebbe essere la nipote di Mussolini”

A Live-Non è la d’Urso, il giornalista Giangavino Sulas racconta le possibili origini della famiglia della contessa Patrizia De Blanck

Condividi
“Lei in effetti sa benissimo di chi è figlia, lei sa che è stata adottata. Lo ha raccontato nel 2005 in un'intervista”. A parlare è il giornalista Giangavino Sulas che nello studio di Live-Non è la d’Urso rivela alcuni dettagli sulle possibili origini della famiglia della contessa Patrizia De Blanck.

“Lei ha scritto due cose. Primo che è figlia di questo Alvaro Garanelli, un gerarca fascista molto importante. Garavelli è figlio di un tipografo di Predappio e di una donna bellissima che il Duce avrebbe sedotto. Quindi quest’uomo è figlio del Duce, e Patrizia De Blanck sarebbe la nipote del Duce. Lei stessa lo ha ammesso”, afferma il giornalista.

Riguardo il cognome De Blanck, Giangavino Sulas dichiara: “Guglielmo De Blanck sposa la signora Dario. Poi avrebbe adottata Patrizia dandole il cognome. È tutto documentato. Il padre biologico è Garavelli che ha avuto una figlia fuori dal matrimonio”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
20 settembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154