CORONAVIRUS

Coronaviurs, Giuseppe Remuzzi: "La malattia è cambiata"

A Live-Non è la d’Urso, parla il direttore istituto ricerche Mario Negri : "Abbiamo vinto la prima battaglia con il virus"

Condividi
La malattia è cambiata. Non ci sono più nuovi pazienti in terapia intensiva”.

Queste sono alcune delle dichiarazioni di Giuseppe Remuzzi, direttore dell’istituto ricerche farmacologiche Mario Negri, che è ottimista riguardo la nuova fase della diffusione del coronavirus: “Non è cambiato il virus, ma la malattia è certamente cambiata. Se noi stiamo attenti, ce la faremo molto bene. Forse non abbiamo vinto la guerra, ma la prima battaglia sì”.

Riguardo alle distanze sociali per i più piccoli, il professore aggiunge: “Per i bambini non c’è un grandissimo pericolo. Ci sono lavori che fanno vedere che raramente i bambini sono contagiosi. Non facciamoli giocare tutti insieme. I bambini nella maggior parte dei casi non si ammalano”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
17 maggio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154