DIBATTITO

Coronavirus, Paolo Brosio: "Sbagliato negare i sacramenti"

Il giornalista, in collegamento con Live - Non è la d'Urso, esprime la sua preoccupazione per le restrizioni ai sacerdoti e alle messe

Condividi
"Ci sono dei casi estremi in cui si nega il sacramento dell'unzione dell'infermo al moribondo. Non è possibile in un paese come il nostro in cui ci sono milioni di cattolici". Paolo Brosio, in collegamento con Live - Non è la d'Urso, esprime la sua preoccupazione per le restrizioni che riguardano le chiese e le messe.

"Non c'è stata la possibilità di prestare assitenza sanitaria ai moribondi", dice il giornalista, "io dico che non è giusto che si possa andare al supermercato o negli uffici pubblici, però non possiamo andare in una chiesa a pregare". Gli altri ospiti non sono d'accordo: "Non è vero, le chiese sono aperte".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
16 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154