CHIESE VUOTE

Coronavirus, Paolo Brosio contro la chiusura delle chiese

Il giornalista si confronta con gli ospiti di Live - Non è la d'Urso

Condividi
Paolo Brosio non è d'accordo con la sospensione dei riti religiosi e la chiusura delle chiese e dei luoghi di culto e dopo averne già parlato in radio, torna a ribadire la sua posizione a Live - Non è la d'Urso.

Nel corso della puntata in onda domenica 8 marzo, la trasmissione di Canale 5 ha dedicato ampio spazio all'emergenza coronavirus e in collegamento è intervenuto anche il giornalista Paolo Brosio: "Trovo assurdo che non si possa più fare la Comunione fino al 3 aprile, mentre tutti i ristoranti sono regolarmente aperti. E noi saremmo dei fedeli?".

La posizione di Brosio, però, non sembra trovare sostegno tra gli ospiti di Barbara d'Urso, che invece ritengono giusta la decisione adottata dalla Chiesa per frenare il contagio del Covid-19.


TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
08 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154