POLITICA

Coronavirus, Massimiliano Fedriga: "Se non riapriamo, moriamo"

A Live - Non è la d'Urso il presidente della regione Friuli-Venezia Giulia critica le misure previste nel nuovo decreto del governo

Condividi
"A giugno non ci saranno più aziende a riaprire. Non so se è chiaro il dramma economico. I comitati tecnico-scientifici vanno benissimo e sono bravissimi, ma non sanno cosa succede nel paese reale: questo spetta alla politica, altirmenti noi cosa ci stiamo a fare?". Il presidente della regione Friuli-Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, in collegamento con Live - Non è la d'Urso, critica le misure previste nel nuovo decreto del governo in vigore dal 4 maggio.

Secondo il governatore della Lega l'allentamento progressivo del lockdown è troppo lento e non permette di riaprire ai commercianti virtuosi, che già si sono attrezzati per garantire condizioni igieniche ottimali e il distanziamento sociale nei propri locali.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
26 aprile 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154