CRONACA

Vannini, Bonafede e l'azione contro la pm

Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, avrebbe promosso un’azione disciplinare nei confronti della pm del caso Vannini

Condividi
Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede avrebbe promosso un’azione disciplinare contro Alessandra D’Amore, la pm che ha indagato sull'omicidio di Marco Vannini, avvenuto il 27 maggio 2015.

Nel serivizio in alto, il riassunto di Giulio Golia dei recenti sviluppi. La iena venerdì 7 febbraio era alla Cassazione, dove i giudici hanno annullato la sentenza di Appello dichiarando che il processo sarà da rifare.

Per l'omicidio Antonio Ciontoli, accusato di aver sparato al fidanzato della figlia, era stato condannato in primo grado a 14 anni di carcere con l’accusa di omicidio volontario, pena poi ridotta in secondo grado a 5, per omicidio colposo. La moglie e i suoi due figli hanno subito una condanna a 3 anni per omicidio colposo; confermata in secondo grado.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
14 febbraio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154