INCHIESTA

Pierpaolo Sileri e quell'appalto per le mascherine che coinvolge la moglie

Il servizio de Le Iene sull'appalto per le mascherine acquistate dal Policlinico Umberto I da un'azienda di cui sarebbe rappresentante la moglie del viceministro della Salute

Condividi
"Il mio è un lavoro da impiegata, di ufficio. Siccome nelle gare devi indicare il nome di un referente, hanno messo me. Secondo te andavo all'Umberto I con il caldo e il pancione di otto mesi a fare la promozione di prodotti?". Giada Nurry, moglie del viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, nega di essere una venditrice di prodotti ospedalieri all'inviato de Le Iene Filippo Roma.

Secondo l'inchiesta de Le Iene, il Policlinico Umberto I di Roma avrebbe acquistato delle mascherine per la ventilazione (presidi fondamentali per aiutare a respirare i pazienti che non riescono a farlo autonomamente, prima del ricovero in terapia intensiva) dall’azienda dove lavora come rappresentante la moglie del viceministro. Tutta la vicenda nel servizio qui sopra.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
22 aprile 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154