L'inchiesta

Orfani di femminicidio dimenticati dallo Stato

L'inchiesta de Le Iene tra i figli di donne uccise da mariti o compagni

Condividi
Le loro mamme sono morte per mano dei papà, e adesso si sentono completamente abbandonati dallo Stato. Si tratta degli orfani dei femminicidi, che spesso hanno assistito ad anni di violenza domestica, o addirittura all’omicidio della madre da parte di mariti o compagni.

Come nel caso della piccola Asia, figlia di Giordana, che quando rimane incinta a 16anni viene quasi costretta dal fidanzato ad abortire senza però riuscirci. A raccontare le storie a Le Iene sono soprattutto le mamme delle giovani donne assassinate per aver deciso di separarsi dai loro partner maneschi e prevaricatori.

I figli, in qualche caso, sono ancora troppo piccoli e quando diventano abbastanza grandi chiedono l'intervento dello Stato: tra qualche anno, i padri omicidi potrebbero uscire di prigione. E loro non si sentono al sicuro.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
18 dicembre 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154