LE IENE

Omicidio Vannini, una nuova testimonianza

Le Iene contattano Davide, amico dell'ex comandante dei carabinieri, che gl avrebbe fatto una rivelazione importante: "A sparare non fu Ciontoli"

Condividi
"Il mio amico mi ha confidato di essere stato lui a consigliare a Ciontoli di accusarsi, per non mettere nei guai il figlio Federico". La rivelazione a Le Iene è di Davide, un amico dell'ex comandante dei carabinieri di Ladispoli Roberto Izzo: "Oggi, dopo quattro anni, la mia coscienza mi sta dicendo di dire la verità", confida emozionato Davide.

Marco Vannini è il ragazzo ventenne ucciso da un colpo di pistola a casa della fidanzata la notte tra il 17 e il 18 maggio 2015 a Ladispoli, vicino Roma. Le dinamiche della tragedia sono ancora poco chiare. Il padre della fidanzata, Antonio Ciontoli, è stato condannato in appello a 5 anni per omicidio colposo. Sarebbe infatti colpevole di non averlo soccorso con tempestività.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
06 maggio 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154