LE IENE

Omicidio Vannini: la famiglia Ciontoli chiede la riduzione della pena

È stata presentata in Cassazione la richiesta di ridurre la pena per Antonio Ciontoli che avrebbe ucciso con un colpo di pistola il ventunenne Mario Vannini

Condividi
La famiglia Ciontoli ricorre in Cassazione per la riduzione della pena dopo che il 21enne Marco Vannini è stato ucciso da un colpo di pistola sparato da Antonio Ciontoli, il padre della sua fidanzata, all’interno dell’abitazione.

L’uomo ha già avuto una riduzione della pena da 14 anni a 5 dopo che l’accusa è diventata di omicidio colposo e non volontario. Ora il suo avvocato Pietro Messina chiede di dimezzare ulteriormente la pena e di assolvere gli altri membri della famiglia, ovvero la figlia Martina, fidanzata della vittima, il figlio Federico e la moglie Maria Pezzillo.

Le dinamiche della vicenda, però, non sono ancora chiare. Le Iene hanno provato a fare luce sul caso con uno speciale dal titolo Omicidio Vannini: Bugie e verità che è possibile vedere integralmente qui sopra.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
30 aprile 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154