IN PUNTATA

Le Iene tra i braccianti sottopagati

A Foggia circa duemila lavoratori stranieri, molti senza documenti, nei campi anche 12 ore al giorno per pochi euro: il servizio de Le Iene

Condividi
Chiedono abitazioni e condizioni di vita dignitose i circa duemila braccianti che vivono nelle baracche di Borgo Mezzanone, in provincia di Foggia.

Gaetano Pecoraro de Le Iene è andato a fare visita ai lavoratori stranieri che anche in questi mesi di lockdown hanno continuato a raccogliere la frutta e la verdura che arrivano sulle nostre tavole, dalla mattina alle 6 per 12 ore ogni giorno, per una paga da 3,5 euro all'ora.

"Se noi siamo puliti anche voi mangiate cose pulite", racconta Alaj, che da 11 anni vive in queste condizioni lavorando anche oltre 300 giorni all'anno. "Nei campi non ci sono italiani, non lo vogliono più fare questo lavoro", aggiunge all'inviato de Le Iene Gaetano Pecoraro.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
20 maggio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154