CRONACA

Le Iene, cremazioni multiple a Biella: parla un testimone

Orrore per 600 famiglie, ceneri mescolate e fiori freschi rivenduti: la vicenda a Le Iene

Condividi
Sono circa 600 le famiglie coinvolte nella vicenda delle cremazioni multiple a Biella. Un’azienda si occupava di cremare le bare ma, secondo la procura, avrebbe infilato diversi cadaveri insieme nei forni. Il risultato è quello di aver consegnato alle famiglie ceneri mescolate, anche di bambini.

Le Iene” intervistano alcuni ex lavoratori, che hanno denunciato gli orrori sarebbero avvenuti: “Per fare prima a bruciare le bare di zinco, si tagliavano le bare con l’ascia e si metteva il corpo in una bara di cartone, che bruciava più velocemente”, spiegano alle telecamere.

Oltre a questo, gli ex dipendenti sostengono che veniva detto loro di accorciare il tempo di cremazione, che normalmente dura intorno alle due ore, arrivando a sessanta minuti. Durissima la reazione di uno degli accusati alle domande del giornalista: “Sto chiamando l’avvocato, ti sistemo io a te, testa di ca**o”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
04 novembre 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154