CRONACA

Le Iene, cosa nasconde il lavoro da guardiano nel deposito?

Luigi Pelazza de Le Iene racconta la storia di Domenico, che accetta di lavorare come guardiano ma si ritrova coinvolto in un altro giro

Condividi
"Mi hanno proposto di fare il guardiano per 40 euro al giorno, tutti in nero. Poco dopo mi propongono un altro lavoro: Devi aprire una PostePay, e il giorno dopo mi versano 11mila euro. Mi dicono: Tu entri in posta e richiedi il massimo possibile di soldi da prelevare. Quando esci li dai a me e a Zio in macchina".

Comincia così il racconto a Luigi Pelazza de Le Iene di Domenico, un giovane napoletano chiamato a fare il guardiano di un deposito. Ma quel lavoro, pochissimo tempo dopo, si trasforma in un vero e proprio incubo.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
17 giugno 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154