logoloading

LE IENE

Inventò uno stupro a 15 anni: le vittime chiedono il risarcimento

Una ragazza li accusò della violenza e per loro iniziò l'incubo: dopo 4 anni, Ciro e Alessandro chiedono il risarcimento dei danni allo Stato

Condividi
"Alle 6 e mezza un carabiniere è entrato in camera e ha iniziato a sbattermi a destra e sinistra, mi diceva di alzarmi. In salotto era il caos, mio padre camminava avanti e indietro, mia madre piangeva e urlava. Preso dal panico, ho iniziato a piangere anche io, ma nessuno mi spiegava cosa avessi fatto". Alessandro racconta come è iniziato l'incubo per lui e suo cugino Ciro, nel 2015, dopo essere stati accusati di stupro da una 15enne loro coetanea.

La verità è venuta fuori durante il processo, dopo un anno e mezzo terribile per Ciro e Alessandro, passato tra tribunali, carceri e comunità minorili: l'ex fidanzatina di Ciro aveva inventato tutto per vendetta, dopo essere stata lasciata. Ed è stata proprio lei ad ammetterlo, davanti a Veronica Ruggeri de Le Iene. Ora Ciro e Alessandro chiedono il risarcimento dei danni allo Stato italiano.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
03 luglio 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154