POLITICA

Giuseppe Conte e il concorso: i dubbi sui rapporti con Guido Alpa

Antonino Monteleone de Le Iene mostra alcuni documenti per provare il rapporto di lavoro tra Conte e il professor Alpa precedente al suo concorso universitario

Condividi
Giuseppe Conte ha mentito sul suo rapporto con Guido Alpa, commissario d’esame nel concorso di Caserta del 2002 in cui il premier ha ottenuto la cattedra di diritto privato? Antonino Monteleone e Marco Occhipinti de Le Iene mostrano dei documenti che metterebbero in discussione la tesi del presidente del Consiglio sulla natura del suo rapporto con il professore Alpa prima del concorso.

Conte ha sempre sostenuto di non aver avuto comunanza di interessi economici con Alpa, ma il documento è un progetto di parcella per l’incarico ottenuto dal Garante per la privacy a richiesta di pagamento dell’intera cifra di 26.830,15 euro, su un unico conto corrente di una filiale di Genova di Banca Intesa.

"All'inizio l’attività difensiva se l'è fatta Alpa”, spiega il premier, "però nel secondo grado e terzo grado il sottoscritto ha lavorato molto anche alle memorie difensive, e si è fatto pagare".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
04 dicembre 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154