LUTTO

Gigi Simoni è morto a 81 anni

L'allenatore di Crevalcore, che con l'Inter di Ronaldo vinse la Coppa Uefa nel 1998, si è spento a Lucca il 22 maggio 2020: rivediamo la sua intervista a Le Iene nel 2005

Condividi
Gigi Simoni è morto il 22 maggio 2020 a 81 anni. Nato a Crevalcore, Bologna, il 22 gennaio 1939, in carriera è stato prima un calciatore e poi un allenatore, tra i più apprezzati d'Italia.

Come tecnico ha iniziato sulla panchina del Genoa, con la quale ha concluso la carriera da giocatore, per poi allenare tra le altre la Lazio e il Napoli. Nel 1997 viene chiamato da Massimo Moratti all'Inter: con i nerazzurri Simoni vince la Coppa Uefa nel 1998 e arriva al secondo posto in campionato, dietro la Juventus, che aveva vinto il celebre scontro diretto del rigore non fischiato dall'arbitro Piero Ceccarini per il contatto in area tra Mark Iuliano e Ronaldo.

Nella sua intervista a Le Iene nel 2005, Simoni risponde a tutte le domande su colleghi, doping, razzismo, spiegando la sua idea di calcio.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
22 maggio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154