AGGIORNAMENTI

Filippo Roma e Fabrizio Arioli trattenuti nell'ambasciata della Costa d'Avorio

Filippo Roma e il suo operatore Fabrizio Arioli stavano cercando di intervistare l'ambasciatore della Costa d'Avorio in Italia

Condividi
Filippo Roma e il suo operatore Fabrizio Arioli sarebbero trattenuti all’interno dell’ambasciata della Costa D’Avorio in Italia. La iena voleva intervistare l’ambasciatore della Costa d’Avorio in Italia per chiedergli di un presunto mancato pagamento della Tari, la tassa sui rifiuti. Dopo essere entrati nell'edificio, la sicurezza dell’ambasciata avrebbe trattenuto la telecamera e i microfoni.

“Non ci fanno uscire dall’ambasciata della Costa d’Avorio in Italia, hanno fatto sparire telecamera, microfoni e schede e non ci fanno uscire da qui”, afferma Fabrizio Airoli in una telefonata.

“Dopo aver visitato una mezza dozzina di rappresentanze diplomatiche, tra cui quella del Camerun, del Sudan e della Turchia, questa mattina siamo venuti all’ambasciata della Costa d’Avorio nella speranza di poter incontrare l’ambasciatore. Non è chiaro se l’ambasciata di questo paese avesse regolarizzato la sua posizione debitoria, ma non abbiamo fatto in tempo a chiedere spiegazioni. A un certo punto infatti sono arrivati 4 o 5 uomini della sicurezza e ci hanno tolto tutto, spiegando che non potevamo filmare all’interno", spiega Filippo Roma.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
17 dicembre 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154