GRANDE FRATELLO

Come il Grande Fratello ha cambiato la storia della tv

Dal Grande Fratello ai social media: cosa è cambiato a 20 anni da quella prima edizione italiana del programma, con Pietro Taricone, Rocco Casalino e Cristina Plevani

Condividi
Ci sono un pizzaiolo, una bagnina e un amministratore di condominio. A guardarli 16 milioni di italiani.

Così si conclude la prima edizione italiana del Grande Fratello, andata in onda nel 2000, esattamente 20 anni fa. Cosa è cambiato da allora? Come si evoluta la tv dopo che un gruppo di sconosciuti ha permesso a milioni di telespettatori di spiarli?

Nel video in alto, un approfondimento, partendo da quella fatidica prima edizione condotta da Daria Bignardi, che tanto scandalo creò prima (con pesanti critiche giornalistiche) e dopo (con un contestato Telegatto), ma che rese indimenticabili i suoi concorrenti, da Pietro Taricone a Cristina Plevani, da Rocco Casalino a Salvo Veneziano.

Anche i commenti ironici della Gialappa’s a Mai dire Grande Fratello contribuirono al successo del format, con la nascita di nuovi personaggi e meme, prima ancora dell’avvento dei social media. Successo che portò alla creazione di tanti nuovi reality show. D'altronde il creatore del Grande Fratello, John De Mol, lo aveva predetto: "Ci sarà un momento in cui si parlerà di un’era della tv prima del Grande Fratello e di una dopo il Grande Fratello".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
11 febbraio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154