DIBATTITO

Vittorio Sgarbi mette in dubbio la mortalità del coronavirus

In collegamento con Fuori dal coro il parlamentare critica le misure restrittive del governo per contenere l'epidemia

Condividi
"I 28 morti del Friuli-Venezia Giulia sono tutti tra gli 85 e 97 anni: non sono morti di coronavirus ma di vecchiaia. Allora noi dovremmo preoccuparci come se fosse una malattia mortale di una malattia da cui si guarisce?". In collegamento con Fuori dal Coro martedì 24 novembre Vittorio Sgarbi mette in dubbio la letalità del coronavirus.

"Non ce n'è uno che non sia guarito da Trump, a Berlusconi, a Briatore, ai suoi dipendenti" continua il parlamentare, "se vogliamo dire che perché muore uno di 40 anni è una pandemia, è una bugia: il rischio è di gran lunga inferiore a quello di morire per l'economia che muore".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
25 novembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154