POLEMICA

Vittorio Feltri: "Troppo tempo per le mascherine, la mia sarta è più veloce"

In collegamento con Fuori dal coro, il direttore di Libero critica il governo per le forniture di mascherine negli ospedali durante l'emergenza coronavirus

Condividi
"Siamo un paese disordinato. Pretendiamo di combattere il coronavirus ma non siamo in grado di procurarci le mascherine. Siamo abbandonati al nostro destino, siamo nelle mani di Conte e di tutta la sua ciurma, che non sanno fare niente. Per fare una mascherina ci vuole una sarta, non ci vogliono dei geni. La sarta di mia moglie me ne ha fatte una cinquantina con 30 euro". Vittorio Feltri, in collegamento con Fuori dal coro, critica il governo sulla distribuzione di mascherine negli ospedali e alla popolazione durante l'emergenza coronavirus.

"Se qualche scemo al governo avesse contattato delle aziende tessili, ci avrebbe messo cinque minuti a ordinare delle partite di mascherine che avrebbero impedito a tanti medici e infermieri di ammalasrsi", continua il direttore di Libero, "siamo andati avanti alla carlona, non mi pare che qualcuno mi possa smentire".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
26 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154