CRONACA

Luciano Casamonica: "Casa abbattuta? Voglio un risarcimento di 10 milioni"

A Fuori dal coro parla uno dei membri del clan romano, dopo l'abbattimento della costruzione abusiva. La replica di Mario Giordano alle critiche per la presenza di Casamonica in studio

Condividi
"Papà ha comprato la casa per 1 milione e 300 mila lire nel 1969. Io nel 1984 ho cercato di sanare la situazione e il terreno è intestato a me. La casa è abusiva? Perché hanno abbattuto solo la mia e non abbattono le altre case vicino a me? Chiedo il risarcimento perché ho tutti i fogli in mano. Io l’ho sanata". Ospite in studio a Fuori dal coro, Luciano Casamonica spiega perché dopo l'abbattimento della sua abitazione, costruita abusivamente nel quartiere Quadraro di Roma, vuole un risarcimento di 10 milioni di euro.

"Sono 50 anni che abito là e non ho mai fatto niente di male, ho 12 ragazzini e non mi è arrivata nessuna notifica prima dell'abbattimento", dice Casamonica. Mario Giordano replica poi alle accuse per la presenza in studio dell'uomo con un post su Twitter: "parlare dei Casamonica e delle loro folli richieste significa continuare la lotta contro i clan, e stare vicino alle vittime".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
04 dicembre 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154