DIBATTITO

Vittorio Feltri scatenato a Dritto e Rovescio

Il giornalista, ospite di Del Debbio, ne ha per tutti: “La cosa che più mi disturba di Giuseppe Conte è che è fighetto. Renzi il più furbo di tutti”

Condividi
"Penso che con questo taglio, Luigi di Maio non abbia tagliato una grande spesa, si è tagliato i cogl***i". Vittorio Feltri, ospite di Dritto e rovescio, ne ha per tutti e parte dal Movimento 5 Stelle, commentando la riduzione dei parlamentari appena approvata.

Parlando invece del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, Feltri dice di essere infastidito dal fazzoletto nel suo taschino, a quattro punte: “Io sono nato povero ma lo so: la pochette va messa a capocchia, a quattro punte mi innervosisce. È fighetto". E Matteo Renzi? “Lo hanno sfottuto per un anno, ma con una mossa sola ne ha fatti fuori quattro: Conte, Di Maio, Salvini e Zingaretti", analizza il direttore di Libero guardando la foto dell’ex segretario del Pd e ora leader di Italia Viva, “Io non lo voterei mai, ma tanto scemo non deve essere. Li tiene tutti per le p***e".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
11 ottobre 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154